Pochi giorni fa quando Eugenio mi ha comunicato che il 30 Gennaio ci sarebbe stata questa gradita sorpresa, ho risposto immediatamente la cosa più ovvia che mi è passata nella mente “Eugenio, grazie davvero per questa nomination, troppo onore. Ma non credo di meritare la candidatura”. Perché parliamoci chiaro, l’onorificenza di “Velista dell’anno”, io l’ho sempre interpretata come riconoscimento a chi compie imprese veliche di rilievo, e di certo noi non siamo tra questi: cioè dai non scherziamo, noi accanto a Giovanni Soldini, Vasco Vascotto eccetera…

    Poi però la risposta di Eugenio mi ha colpito “E invece con il vostro stile di vita siete un faro nel buio”.

    Wow! Cose che ti riempiono l’anima.

    Che ci crediate o meno, nonostante ci impegniamo a diffondere il nostro credo il più possibile, non percepiamo esattamente ciò che si vede dall’esterno, e chi ci conosce bene non ha dubbi sulle mie parole. Io ho sempre affermato che la nostra scelta di vita non fosse nulla di estremamente speciale, che per noi è una cosa normale, e anzi cambiar vita è stata una salvezza. Anche a chi ci da dei coraggiosi, rispondo che c’è poco da esser cuor di leoni, a scegliere qualcosa che ti migliora l’esistenza.

    Insomma qui di falsa modestia credetemi non ve n’è, noi proprio ci consideriamo persone normali. Ora, mi rendo altresì conto che la normalità in una società complicata come quella di oggi, stia diventando un fatto speciale, ma ciò non cambia i valori in gioco.

    Comunque sia Eugenio mi ha fatto capire ulteriormente che c’è bisogno di riferimenti differenti dal comune sentire e vivere, e che forse la nostra esperienza, piccola o grande che possa esser vista, può giocare un ruolo importante per molti.

    Io, Başak e Yakamoz, ringraziamo il Giornale della Vela per averci regalato questa emozione, davvero inaspettata, e come da titolo, rientrare nei candidati è già di per sé una vittoria.

    A questo punto però l’orologio della “Tag Heuer” ci fa gola! Noi che amiamo passeggiare lungo la banchina di Porto Cervo, ne faremmo buon uso… Scherzi a parte, l’occasione ci è stata data e abbiamo per cui una missione, quella di raggiungere più persone possibili.

    La vela, come ogni altro settore, si sta spostando sempre più verso un gioco da ricchi, e invece il mare, il veliero, hanno nei nostri occhi un’immagine romantica, oltre che avventurosa, connubio che ci porta a una parola fondamentale in questo momento storico, “speranza”. Una volta la speranza del marinaio era quella di avvistare la terra promessa, oggi quella terra è la nostra stessa casa, che inconsapevolmente o meno, stiamo distruggendo noi stessi.

    Penso dunque che un messaggio di ritorno a miti consigli sia determinante per il nostro futuro, e poterlo portare anche in un settore elitario come quello del diporto, sia la più grande conquista che potessi mai immaginare.

    Spero che il mio appello possa essere raccolto da tanti di voi, abbiamo tutti noi un’occasione unica, e sarebbe bello destabilizzare un minimo il palinsesto degli schemi.

    Sono consapevole sarà un’impresa da titani, Davide contro Golia, noi ce la metteremo tutta però e spero vorrete aiutarci.

    Forse il sogno terminerà qui, l’ho premesso, ed è per noi una grande vittoria già oggi. Grazie di nuovo a te Eugenio, a tutto lo staff del Giornale della Vela, e grazie a voi amici che ci seguite da anni, e che credete in noi, grazie del vostro affetto.

    Başak, Giampaolo e Yakamoz

    Votare è molto semplice, basta inserire l’indirizzo email e procedere alla votazione: si può fare 3 volte, per cui se ci tenete non esitate a triplicare il vostro voto. Inoltre, dato che i furbetti non verranno premiati, il sistema riconosce l’indirizzo IP, per cui se volete far votare amici, o colleghi in ufficio eccetera, pregateli di connettersi direttamente con il proprio cellulare usando i dati, altrimenti la linea wifi comune potrebbe far riconoscere tutti quanti con lo stesso IP (ne so poco di queste cose, se sbaglio ditemelo)

    Questo è il link per votare, http://velistadellanno.giornaledellavela.com/contestants/yakamoz-ovni-41-di-giampaolo-e-basak-gentili/

    potete utilizzarlo per copiarlo e incollarlo nei vostri messaggi/mail eccetera. Oppure potete premere direttamente il pulsante qui sotto. Buon voto e grazie di nuovo